LE NOVELLE DELLA NONNA

da Le novelle della nonna di Emma Perodi

Auditorium di Milano Fondazione Cariplo
Crescendo in Musica
Abbonamenti
CRESCENDO IN MUSICA
Programma
Niccolò Paganini Estratti da Il carnevale di Venezia
Igor Stravinskij Estratti dalla Suite dal Pulcinella
Igor Stravinskij Estratti dalle Suite per piccola orchestra n. 1 e n. 2

Età consigliata: da 7 anni

 

Le Novelle della Nonna di Emma Perodi, pubblicate per la prima volta nel 1893, hanno ottenuto subito un grande successo. In occasione del centenario della morte dell’autrice toscana (1918), la compagnia Gogmagog, insieme all’Orchestra Verdi, ha inteso restituire l’atmosfera fantastica dell’opera con uno spettacolo rivolto all'infanzia portando sul palcoscenico dell’Auditorium di Milano due tra le 45 novelle della raccolta: l’Incantatrice e Il diavolo che si fa frate

Il diavolo che si fece frate
Gesù incontra il Diavolo e fa un patto con lui pur di avere in cambio le anime che ha catturato: per un giorno lo libererà dalla maledizione purché non porti danno agli uomini contro la loro volontà. Il diavolo vestirà gli abiti di frate Leonardo e andrà in tre case per offrire ai suoi abitanti ciò che più desiderano, desideri che esauditi li condurranno alla perdizione. Il diavolo dirà alla fine a Gesù: “tu saprai che per perdere gli uomini vi è un mezzo ben sicuro; quello di beneficiarli”. E Gesù dovrà ammettere che “il diavolo è più potente di me!”

L’incantatrice è la storia di Gosto e Santina alla ricerca di fortuna. Sul loro cammino incontrano una fata malvagia e bellissima che trasforma in pesci coloro che vogliono sposarla per diventare ricchi. Un coltello, un campanellino, un bastone e il coraggio di Santina saranno decisivi per uscirne sani e salvi e costruire una buona vita. È la parabola dell’andare in cerca di fortuna. “Gli uccelli volano sempre finché non trovano un campo di grano e le api girano in cerca di fiore per fare il miele” dice Gosto a Santina, “ti pare che un uomo debba aver meno criterio di questi animali? Anch’io voglio cercare, finché non trovo ciò che mi manca, cioè di comprare un paio di manzi e un maiale…”
 

Interpreti
Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi - Compagnia GOGMAGOG