ČAIJKOVSKIJ E RACHMANINOV
Auditorium di Milano Fondazione Cariplo
Stagione Sinfonica
Abbonamenti
A
B
C
F
G
H
I
Programma Durata: 80 min
Petr Il'ič Čajkovskij Polonaise da "Eugen Onegin"
Petr Il'ič Čajkovskij Concerto per pianoforte e orchestra n. 1 in Si bemolle minore op. 23
Sergej Rachmaninov Sinfonia n. 3 in La minore op. 44

Sergei Babayan, vero erede della gloriosa scuola pianistica russa del ’900, arriva all’Auditorium di Milano con il capolavoro che, più di ogni altro, ha saputo incarnare, nella sua dirompente espressività, il concerto tardo romantico tout court, entrando a buon diritto tra i grandi miracoli della musica: il Concerto per Pianoforte e Orchestra n. 1 di Čajkovskij.

 

CONFERENZA PRIMA DEL CONCERTO

Giovedì 15 febbraio, ore 18.00 - Auditorium di Milano, Foyer della balconata
In collaborazione con Associazione Italia Russia
INGRESSO LIBERO

Rachmaninov: nostalgia della Russia 

Relatori Fausto Malcovati e Martino Tosi - sarà presente il Maestro Jader Bignamini
Sessant’anni separano il primo concerto per pianoforte (1875) di Cajkovskij e la sinfonia n. 3 (1935) di Rachmaninov. Questa fu composta durante uno dei frequenti soggiorni nella magnifica villa Senar, buen retiro svizzero che il compositore si era fatto costruire per riposarsi delle estenuanti tournée pianistiche in America. Diretta da Stokovskij con l’Orchestra di Filadelfia nel 1936 ebbe un ottimo successo di pubblico, anche se la critica non fu unanime nel giudizio. Rifugiatosi a Los Angeles nel 1939, Rachmaninov vi morirà nel 1943.

Interpreti
Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi
  • Pianoforte Sergei Babayan
  • Direttore Jader Bignamini

Altri eventi

24, 25, 27 Maggio a partire da 20,00 CHERUBINI E BOITO
Basso Federico Sacchi
31 Maggio - 1, 3 Giugno a partire da 16,00 BERNSTEIN E GERSHWIN
Direttore Jader Bignamini