MENDELSSOHN E BARTOK
Auditorium di Milano Fondazione Cariplo
Stagione Sinfonica
Abbonamenti
A
B
C
F
G
H
I
Programma Durata: 80 min
Felix Mendelssohn Sogno di una notte di mezza estate, Ouverture op. 21
Felix Mendelssohn Concerto per violino e orchestra in Mi minore op. 64
Béla Bartók Divertimento per archi

Kolja Blacher, violinista e direttore d’orchestra dall’inesauribile genialità, torna all’Auditorium di Milano nel segno di Felix Mendelssohn, da Sogno di una notte di mezza estate, ouverture composta all’ombra di Shakespeare a soli diciassette anni, al Concerto per Violino in Mi minore, indiscusso e mai troppo celebrato capolavoro della sua breve maturità.


CONFERENZA PRIMA DEL CONCERTO
Auditorium di Milano Fondazione Cariplo - Foyer della balconata
Venerdì 2 marzo ore 18.00 - Ingresso libero 

Mendelssohn e Bartók: le sorprese dell’esperienza cultural-musicale
Relatore Enrico Reggiani

Che esecutori e pubblico lo vogliano o meno, i mondi sonori composti dai programmi concertistici rimodellano la nostra esperienza della musica. Ascoltare davvero Mendelssohn con Bartók significa, ad esempio, scoprire come il pensiero compositivo e il linguaggio musicale di Bartók accolgano la lezione mendelssohniana tra gli anni 20 e 30 dell’800, dopo averla definita “infantile” nel 1907.

Interpreti
Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi
  • Violino e Direttore Kolja Blacher

Altri eventi

9 Settembre LE INVENZIONI DI ZELENKA
Direttore Ruben Jais
16 Settembre a partire da 14,00 laVerdi alla Scala
Direttore Claus Peter Flor